Call for Schools

ATTENZIONE: La Call for Schools si è conclusa il 15 giugno.

 

Vai ancora a scuola ma hai già la stoffa di un Maker?

Hai un progetto innovativo e ti piacerebbe mostrarlo al pubblico di Maker Faire Rome 2016?

Cosa aspetti a mandarci la tua proposta? 

Porta il tuo progetto, al resto pensiamo noi! Ti daremo un tavolo e delle sedie all’interno di uno dei padiglioni della Fiera che per l’occasione si riempirà di visitatori, curiosi, makers provenienti da tutto il mondo per conoscere te.

La Call for Schools è aperta agli istituti scolastici di secondo grado nazionali e appartenenti ai Paesi dell’Unione Europea. 
Una giuria selezionerà 55 progetti, tra quelli più innovativi, che verranno ospitati nel corso di Maker Faire Rome 2016 all’interno di un’area dedicata interamente alle scuole.

La partecipazione è gratuita. Ci aspettiamo creatività, passione, ingegno e inventiva e… il tuo progetto creato sui banchi di scuola!

Ma non è tutto: partecipare a Maker Faire Rome vuole dire tanta visibilità, tanti contatti e tanto divertimento. Tutti i progetti partecipanti saranno infatti valorizzati sul sito web della Manifestazione e il nostro press & media team li farà conoscere a giornali, radio e televisioni nazionali ed internazionali.

Qualche esempio delle precedenti edizioni?

  • “The Brain arm”: un braccio robotico realizzato con una stampante 3D che si muove con la “forza del pensiero”; 
  • “My Way”: un innovativo bastone per non vedenti;
  • “Ricordati di me”: il seggiolino salva-bimbi collegato all’auto e al cellulare che permette di evitare “qualsiasi dimenticanza”.

Questi sono solo alcuni dei progetti delle scuole che hanno vinto la selezione della Call for Schools 2014.

E l’Edizione 2015 non è stata da meno:

  • “Baby Goldrake”: un robot che conforta i bambini malati negli ospedali;
  • “Dalla soffitta al laboratorio”: un progetto che riprende i classici giochi dimenticati in soffitta per farli rivivere con un restyling tecnologico;
  • “Chitarra Robot”: una vera chitarra che suona da sola grazie a un gran numero di servo-motori; 
  • “Droni monouso per missioni umanitarie”: in grado di trasportare materiali di soccorso, con la massima precisione, nel sito in cui è necessario portare aiuto.

Ti abbiamo convinto? Allora non ti resta che leggere di seguito il regolamento

REGOLAMENTO 

  • Il termine per l’invio delle proposte è il 15.06.2016. Le proposte si potranno inoltrare esclusivamente on-line mediante la compilazione dei moduli presenti nell’area riservata agli espositori.
  • La proposta può essere presentata esclusivamente da un Professore o dal Dirigente scolastico.

  • Se il progetto risulterà selezionato, il Dirigente scolastico sarà chiamato a sottoscrivere il contratto che disciplinerà la partecipazione della Scuola alla Maker Faire.  

  • Argomenti oggetto della Call for Schools:
    • 3D printing
    • 3D scanning
    • Arduino
    • Art
    • Artisans & New Craft
    • Biology
    • Cultural Heritage
    • Drones
    • Education
    • Energy & Sustainability
    • Fabrication
    • Fashion & Wearables
    • Food & Agriculture
    • Games
    • Hacks
    • Home Automation
    • Internet of Things
    • Kids & Education
    • Music & Sound
    • Open Source
    • Recycling  & Upcycling
    • Robotics
    • Science
    • Steam Punk
    • Wellness & Healthcare
  • La Giuria che selezionerà i progetti della Call for Schools è composta da:
    Fabio D’Agnano – Co-responsabile curatela sezione scuole Maker Faire Rome
    Salvatore Giuliano – Dirigente scolastico ITIS Majorana di Brindisi
    Stefano Micelli – Responsabile curatela sezione scuole Maker Faire Rome
    Alessandro Ranellucci – Executive Content Coordinator Maker Faire Rome
    Sara Roversi – Executive Director Food Innovation Program
    Rappresentante MIUR – in fase di designazione
  • Parametri di valutazione: saranno valutati con particolare favore quei progetti che sapranno mettere in evidenza i processi del digital manufacturing e che avranno una o più delle seguenti caratteristiche: 
    1 – nuova intelligenza applicata a prodotti o processi tradizionali (con sensori, stampa 3d e nuove tecnologie);
    2 – potenziale profittabilità; 
    3 – sostenibilità;
    4 – inclusività;
    5 – interattività e coinvolgimento dei visitatori.
  • I posti disponibili sono limitati e il numero di proposte accettate saranno 55: 35 per le scuole secondarie di secondo grado, 5 per I.T.S. e 15 per Istituti Scolastici appartenenti ai Paesi dell’Unione Europea (studenti 14-18 anni). Le proposte relative all’esposizione di progetti, se accettate, daranno luogo all’assegnazione di uno stand. È richiesta la presenza a tale stand per l’intera durata dell’apertura al pubblico di Maker Faire Rome 2016 (tre giorni).
  • La partecipazione a Maker Faire Rome da parte dei progetti accettati avverrà a titolo gratuito. Sarà prevista per singolo progetto accettato la sola copertura delle spese di viaggio e alloggio per un accompagnatore e due studenti. Tali spese saranno sostenute direttamente dall’organizzazione. Un Professore dovrà essere presente presso lo stand durante l’allestimento e per tutta la durata della Manifestazione.
  • Non è previsto alcun rimborso per i costi eventualmente sostenuti per la partecipazione alla selezione.
  • In tutti i casi saranno anche considerate le esigenze di spazio, le esigenze tecniche speciali e i rischi connessi alla sicurezza.
  • Le valutazioni della Giuria sono insindacabili. La Giuria si riserva la possibilità di collocare progetti nell’area ritenuta più idonea al tema della proposta, tenendo in considerazione ove possibile eventuali indicazioni o richieste del proponente. La Giuria si riserva di assegnare a ciascun progetto uno spazio adeguato alle necessità.
  • Entro 20 giorni dalla chiusura della Call for Schools sarà comunicata via e-mail l’eventuale accettazione dei progetti. Seguiranno le comunicazioni relative al contratto e alle altre indicazioni logistiche.

….e in palio per le scuole una stampante 3D!

Tutti i progetti selezionati per la call for schools potranno concorrere alla vincita di  un premio: una stampante 3D XFAB messa in palio dal nostro partner DWS

Il progetto che vincerà la stampante sarà selezionato dalla stessa Giuria che selezionerà i progetti della Call for Schools.

 

Per maggiori informazioni contattaci all’indirizzo e.mail: callforschools@makerfairerome.eu


La Call For Schools è realizzata in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Universita e della Ricerca.

Scarica da qui la circolare del MIUR rivolta ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali, a tutte le Istituzioni di istruzione secondaria di secondo grado e agli Istituti Tecnici Superiori del territorio.

Ti aspettiamo a Maker Faire Rome 2016! 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInShare on Tumblr