Chi siamo

Maker Faire Rome – The European Edition è un progetto promosso dalla Camera di Commercio di Roma e organizzato dalla sua Azienda Speciale Innova Camera (già Asset Camera).

Innova Camera  è l’Azienda Speciale della C.C.I.A.A. di Roma nata con il compito di organizzare e gestire servizi per favorire l’innovazione e lo sviluppo del sistema imprenditoriale.
Per rappresentare il concetto d’innovazione applicato alla vita di tutti i giorni e per essere d’ispirazione alle nuove generazioni è nato un apposito Progetto Innovazione ideato da Innova Camera.
All’interno di questo progetto si colloca Maker Faire Rome – The European Edition.

I promotori credono fortemente che il movimento dei Makers possa essere in grado d’ispirare un nuovo modo di fare impresa. L’industria italiana, infatti, nasce non solo dagli impianti di ricerca e sviluppo, ma da un tessuto costruito sulla cultura del “saper fare” in modo unico e spettacolare.

 

 

Curatori

Massimo Banzi


Content executive coordinator

Alessandro Ranellucci


Comitato scientifico

Alex Giordano

Bruno Siciliano

Mauro Spagnolo

Giorgio Ventre



robot

Organizzazione

Azienda Speciale Innova Camera

Direzione generale
Massimiliano Colella

Direzione operativa
Giuseppe Tripaldi

Logistica e allestimenti: Maria Grazia Esposito
Marcello Cegna, David Mezzi

Partnership Management: Luca Rossi

Fiorella Carnevale, Luca Macchitella, Federica Ponzi, Giuseppe Sebastianelli


co-organizer Alberto Luna

Contenuti – Gestione espositori: Sara Ranieri


Francesco Montanaro, Andrea Mastrogirolamo, Alessandra Nutta

Comunicazione – Social – Visual identity – Ufficio Stampa: Ursula Pala

Chiara Bernacchia, Claudio Brocchieri, Carla Chiatti, Chiara Frattali,  Massimo Piagnani, Claudio Pompei, Francesca Rosati

Sito web-  Pricing – Ticketing – Convenzioni – Front office: Silvia Sciarra

Rossella Abbinante, Marina Maggi

Affari legali:

Daniela De Rubeis, Gabriella Preziuso

Amministrazione 
Piero Attiani, Monica Ferrini

Segreteria 

Ada Fazio, Daniela Marciano, Stefano Pompei, Barbara Ricci