Innovation for Energy. Eni main di #MFR17

  13 novembre 2017  >   Flash · Protagonisti · Ultime notizie

Eni è per il quarto anno consecutivo main partner dell’iniziativa “Maker Faire ROME- The European Edition” che si terrà a Roma dalL’ 1 al 3 dicembre presso gli spazi della Nuova Fiera di Roma.

 

Eni rinnova la sua presenza mettendo in pratica l’approccio di condivisione e applicazione dei risultati delle proprie ricerche.

Nello spazio #InnovationforEnergy a #MFR17 (Padiglione 6.C.26), viene raccontato l’impegno sui temi dell’innovazione e digitalizzazione applicati all’ambito Health&Safety, con due filoni:

  1. Training in Virtual Reality (VR) attraverso l’Operator Training System (OTS). Già disponibile in Eni, permette di addestrare gli operatori d’impianto in maniera immersiva e collaborativa
  2. Augmented Health and Safety,con due postazioni VR-AR e touch screen con contenuti interattivi che presentano alcuni dei prototipi realizzati in collaborazione con il Massachusetts Institute of Technology (MIT) di Boston

 In particolare saranno esposti:

  • 1 Operator Training System per addestramento virtuale dotato di 2 caschetti 3D ad alta definizione mediante i quali è possibile creare una collaborazione virtuale tra due persone; ognuna di loro indossa un caschetto e può interagire con l’altra in una fedele riproduzione di una Centrale Eni. Il pubblico vivrà in prima persona l’esperienza del training indossando i caschetti oppure vedendo su schermo l’ambiente nel quale avviene la simulazione di addestramento.
  • 1 tavolo interattivo centrale diviso in 5 sezioni per:
  •  i 4 prototipi (Glove, Suit, Helmet con proiezione video sulla visiera, Drone)
  • la descrizione dell’intero sistema dei prototipi in relazione tra loro, nella sezione centrale
  • 1 postazione Virtual Reality per Helmet
  • 1 postazione Virtual Reality per Drone
  •  Video ledwall con video riguardanti la ricerca congiunta Eni-MIT sugli wearable devices

Ecco i wearable presenti nello spazio Eni 

 

Deep Vision Shield

Casco (Helmet) “Deep Vision Shield” Il Deep Vision Shield raccoglie i dati provenienti dall’ambiente circostante attraverso sensori miniaturizzati.

ll casco raccoglie i dati sullo stato di salute (ad esempio disidratazione) dell’operatore e li rende consultabili grazie alla Realtà Aumentata.

Fornisce inoltre una protezione attiva grazie a materiali intelligenti ed avanzati per la prevenzione di traumi e pericoli sul lavoro.

Active Glove

I sensori incorporati nei guanti, flessibili e miniaturizzati, rilevano pericoli nelle vicinanze, ad esempio:

  • superfici calde
  • alta tensione 

Inoltre, attraverso gli Active Glove l’operatore può controllare a distanza i droni semi-autonomi per la Robotic Inspection.

 

Active Glove

 

Sensing Suit 

La maglietta monitora i segnali biologici dell’operatore tra cui temperatura corporea, frequenza cardiaca, idratazione e respirazione. Il drone analizza l’aria e consente inoltre l’ispezione visiva a distanza con l’utilizzo di telecamere ad alta definizione (HD) per il riconoscimento dello spazio attraverso la Local Image Recognition.

 

Sensing Suit

Ricerca, innovazione e tecnologie, la strategia di Eni per l’Energy Transition, per un domani a bassa “impronta di carbonio” e un futuro “green”.

Per rispondere a questa sfida, Eni sta orientando gli investimenti in Ricerca e Innovazione verso lo sviluppo di competenze interne e nuove tecnologie. Una scelta ambiziosa, per una crescita sostenibile, alimentata da un sapere italiano. Università e Centri di Ricerca di eccellenza, nazionali ed internazionali (Politecnici di Milano e Torino, Università di Padova e Bologna, CNR, MIT di Boston, per citarne solo alcuni) collaborano con Eni in un fecondo scambio di saperi fondamentali e applicativi, che reciprocamente si alimentano.

In particolare, si segnala sia l’adesione al programma MITEI (MIT Energy Initiative) sia la realizzazione del Solar Frontiers Center. Spazi e laboratori condivisi da Eni e MIT interamente dedicati alla ricerca sul solare.

Vuoi saperne di più? Clicca QUI