Stai ancora sognando l’estate? E’ tempo di stampare il gelato!

  25 settembre 2017  >   Flash · Ultime notizie

Con Dream pops e Babines Bakery IL VOSTRO GELATO SARA’ DIFFERENTE…

 

Da una forma di silicone 3D e da una purea biologica, senza glutine e per lo più vegan nasce Dream Pops!

 

Sognate ancora spiaggia, mojito e gelati? Beh, David Marx, David Greenfeld e David Cohen, con l’aiuto di Juan Amador (tre stelle Michelin), possono stampare un gelato più in fretta di quanto si possa immaginare. Stampare? Si, stampare! Stiamo parlando di un nuovo, rivoluzionario tipo di gelato: Dream Pops.

Questo team ha creato un nuovo linguaggio estetico che modifica la struttura, la ricetta e il processo produttivo nella creazione di gelati. “In altre parole” dice David Marx, “il nostro gelato si differenzia in quasi ogni modo da quello che era finora esistito sul mercato“. Utilizzando una forma di silicone 3D stampata da Ultimaker, viene aggiunta una purea (biologica, senza glutine, e per lo più vegan), che poi viene raffreddata con azoto liquido e quindi servita.

Sembra semplice, ma i bellissimi Dream Pops sono il risultato di studi ed esperimenti durati ben quattro anni. “Come progettista e specialista di marketing, mi ero già concentrato molto sul tema del gelato, ho progettato alcuni prodotti e sviluppato campagne, ma troppo spesso la qualità del prodotto ed il branding, mi sembravano poveri”, dice David Marx. Negli ultimi tre anni il team ha disegnato più di un centinaio di ricette diverse, alcune delle quali sono interi dessert in forma. “Il mio Pan Asia” dice David, “è a base di latte di cocco, erba di limone, zenzero, peperoncino e il basilico tailandese, zuccherato esclusivamente con lo sciroppo di riso.” E’ difficile trovare altrove dei sapori simili.

 

Una pasticceria francese più moderna e innovativa: ecco la mission di Babines Bakery!

Un altro concept interessante è quello di Babines Bakery. Questo progetto può essere considerato un simbolo di una nuova artigianalità francese, che esplora l’innovazione tecnologica per reinventare un prodotto ben noto, come il gelato. I ragazzi del team sono partiti presentandosi sulla scena gastronomica parigina con divertenti lecca-lecca stampati 3D, per poi rivolgersi al mondo del gelato, del cioccolato e dei biscotti. Ecco allora i ghiaccioli a forma di aragosta, cactus unicorno, immancabili ad ogni festa!

La loro missione? Rendere la pasticceria francese piú moderna e innovativa!

Se queste storie vi hanno incuriosito vuol dire solo una cosa: Food Makers il momento perfetto per iniziare ad hackerare gelato é finalmente arrivato! Avete un progetto a riguardo e vorreste presentarlo in un contesto innovativo e dal forte respiro internazionale? La Call for Makers è aperta fino all’1 ottobre: se hai un progetto innovativo nel settore che ti piacerebbe presentare alla V Edizione di  Maker Faire Rome – The European Edition 4.0 aspettiamo la tua candidatura qui!

 

Babines Bakery: l’innovazione tecnologica per produrre un nuovo gelato!

Maker Faire Rome – The European Edition 4.0 (1-3 dicembre, Fiera di Roma) avrà una sezione dedicata al mondo del Cibo e agricoltura: l’innovazione nell’alimentazione (cibi, macchine, robotica, metodi di preparazione e conservazione) e nell’agricoltura (agro-tech, innovazione rurale, automazione, monitoraggio). 

L’Area Food di #MFR17 è realizzata in collaborazione con il Future Food Institute, anima educational di un intero ecosistema – il Future Food –  che fa della food innovation uno strumento chiave per affrontare le grandi sfide del futuro, parlando al mondo ma valorizzando il territorio.