#SummerTricks: abbronzarsi con un…patch!

  8 agosto 2017  >   Flash · Progetti · Ultime notizie

Tempo di vacanze, di mare e di sole purché preso in modo consapevole: ecco come un cerotto può fare la differenza 

 

Tecnologia wearable: un’esposizione solare…con un patch!

Pronte per i bagni al mare, le camminate sulla spiaggia e il tanto adorato sole? Ottimo, ma sapete davvero se i raggi che assorbite fanno davvero bene alla vostra pelle? Per evitare di incorrere in fastidi basta proteggersi bene. Creme solari, soprattutto, ma anche semplicemente alcuni accorgimenti per evitare l’esposizione nelle ore più calde della giornata. A questo si aggiunge un cerotto, sul mercato da circa un anno, che consente di tenere sotto controllo la pelle misurarando la quantità di raggi UVA e UVB ai quali è sottosposta. Inoltre, tramite un’applicazione per smartphone, il dispositivo suggerisce quando è giunto il momento di applicare di nuovo il filtro solare e offre consigli su quale acquistare.

Il prodotto si chiama My UV Patch ed è stato realizzato da una nota casa cosmetica. Il cerotto è sottile, resistente all’acqua ed è indicato anche per chi ha una pelle molto sensibile. Può essere tenuto sul dorso della mano fino a tre giorni. È trasparente, ma contiene pigmenti fotosensibili che cambiano colore quando vengono esposti al sole, così da fornire informazioni personalizzate relativamente all’esposizione solare attraverso l’app “MY UV PATCH”.

Vediamo nel dettaglio come funziona, in 4 semplici step:

  • fare il download dell’app. “MY UV PATCH
  • creare il proprio profilo
  • applicare il patch su un’area del corpo esposta al sole
  • scansire il patch
My UV Patch: un cerotto facile da applicare e da attivare grazie all’apposita app.

Si tratta di tecnologia wearable il cui scopo è la salvaguardia della salute. Secondo i dati raccolti dalla casa cosmetica, collezionare cinque scottature prima dei 20 anni equivale ad aumentare dell’80 per cento il rischio di sviluppare il melanoma, il tumore della pelle. E non è tutto: lo studio “Save Your Skin”, realizzato proprio dall’azienda su un campione di 1000 individui, ha evidenziato come il rapporto tra gli italiani e l’esposizione solare sia ancora problematico.

My UV Patch vuole essere dunque uno strumento finalizzato a “responsabilizzare” chi non vuole rinunciare all’abbronzatura, in aggiunta a tutte le validissime regole che i dermatologi elencano per evitare problemi: applicare un filtro solare adatto al proprio tipo di pelle, evitare di mettersi al sole nelle ore più calde, idratarsi, coprire il capo e gli occhi – soprattutto dei bambini – rimangono raccomandazioni sempre preziose da non dimenticare.